Convegno: L’intervento precoce nei disturbi dello spettro autistico

Convegno nazionale 2011

L’intervento precoce nei disturbi dello spettro autistico

Esperienze nazionali a confronto

 

Teramo, Auditorium del Parco della Scienza,  8 – 9 Aprile 2011

 

Presentazione

L’Autismo è una patologia che esordisce e si manifesta prevalentemente con disturbi dell’interazione sociale, della comunicazione e della comprensione di idee e sentimenti solitamente fin dalla prima infanzia. 

Oggi sappiamo che, in luogo di una singola patologia, esistono in realtà condizioni molto differenti, denominate spettro autistico, le quali rappresentano una sindrome comportamentale (OMS 1993, APA 1994), espressione di un disordine dello sviluppo risultante di processi biologicamente e geneticamente determinati.

I progressi nella conoscenza dei disturbi dello spettro autistico e degli strumenti utili ad una diagnosi accurata e precoce, insieme alla maggiore conoscenza della natura neuropsicologica del disturbo, hanno permesso, negli ultimi anni, di anticipare consistentemente la diagnosi, sebbene esista ancora un ritardo tra la fase dell’esordio del disturbo segnalato dai genitori (12-24 mesi) e la fase della diagnosi clinica. 

Peraltro, oltre ad assicurare una diagnosi accurata e precoce, bisogna provvedere ad una presa in carico specifica e globale del bambino, con un supporto efficace ai familiari fin dal momento del sospetto diagnostico, al fine di incidere effettivamente sulla prognosi futura.

Vi sono, infatti, evidenze che i bambini che ricevono una diagnosi ed un trattamento adeguato nei primi anni di vita, sono poi candidati ad avere una vita futura notevolmente migliore rispetto al passato. I progressi sono significativi sul piano cognitivo, emotivo e sociale, con il miglioramento del linguaggio e dei comportamenti problematici, oltre che riduzione dei sintomi del disturbo. Tali progressi avvengono dopo uno o due anni d’intervento precoce ed intensivo (National Research Council 2001) indirizzati specificatamente sui “nodi” centrali del disturbo, quali il disturbo dell’intersoggettività e della comunicazione. 

Oggi si è peraltro ancora agli inizi della definizione degli interventi e delle metodologie più efficaci ed applicabili nei servizi pubblici e privati, anche se le prospettive della ricerca clinica sono molto incoraggianti.

Il Convegno nazionale di Teramo intende contribuire a sviluppare la conoscenza e le buone prassi adottate a livello nazionale sull’intervento precoce nei disturbi dello spettro autistico, attraverso il contributo interdisciplinare che i maggiori esperti italiani porteranno con le loro esperienze, confrontando metodologie e risultati conseguiti negli ultimi anni e delineando le prospettive diagnostiche e terapeutiche.

Comitato Scientifico

  • Ercole D’Annunzio (Presidente), Renato Cerbo, Idetta Galvani, Francesco Saverio Moschetta 

 

Segreteria Organizzativa

Centro Studi Sociali sull’Infanzia e l’Adolescenza “Don Silvio De Annuntiis”
Piazza Unicef – 64020 SCERNE DI PINETO (TE)
Tel. 085/9463098 begin_of_the_skype_highlighting              085/9463098      end_of_the_skype_highlighting – Fax 085/9463199
e-mail: centrostudi@ibambini.it – sito convegno: www.ibambini.it
 

Gli organizzatori

 

La Fondazione Anffas di Teramo

La sezione ANFFAS di Teramo nasce nel 1991, negli anni in cui si diffondeva capillarmente in tutta Italia l’Associazione Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale. Questa associazione è nata spontaneamente dalla libera aggregazione di alcune famiglie accomunate dall’esperienza della disabilità. Nel novembre del 2000, l’Associazione, da struttura unitaria, decide una modifica statutaria che la porta a trasformarsi in autonome Associazioni locali ed a Teramo sorge così l’Anffas Onlus di Teramo che ha continuato l’opera svolta dalle famiglie associate, dalla compagine sociale, dai volontari e collaboratori, sul territorio della provincia. Progressivamente tale spontanea aggregazione si è strutturata in maniera organica fino a costituirsi, nel 2004, in Fondazione con riconoscimento di persona giuridica di diritto privato. La Fondazione gestisce il Centro di Riabilitazione e rieducazione a degenza diurna “S. Atto” e numerose attività progettuali in favore di persone con disabilità (semiresidenze, dopo di noi, etc.).

Web: www.anffasteramo.it

 

Il Centro Regionale di Riferimento Autismo dell’Abruzzo (C.R.R.A.)

Il Centro di Riferimento Regionale Autismo (ex Centro Regionale psicosi infantili) è collocato presso il Presidio Ospedaliero “S. Salvatore”  de L’Aquila.

Il Centro si rivolge a bambini ed adolescenti che presentano disturbi dello spettro autistico, cioè autismo  ed altri disturbi generalizzati dello sviluppo.

Le attività del Centro sono indirizzate alla diagnosi e cura dei disturbi dello spettro autistico, in particolare diagnosi ed intervento precoce, con l’obiettivo di integrare differenti competenze secondo un modello  biopsicosociale.

Presso la struttura vengono effettuate valutazioni multiprofessionali e multiassiali oltre ad indagini strumentali per l’identificazione dei fattori di rischio e la programmazione degli interventi  terapeutici riabilitativi, psicoeducativi e psicofarmacologici in collegamento con i servizi del territorio. 

Presso il Centro è anche attivo un ambulatorio specialistico per la diagnosi e la cura dei disturbi comunicativo – relazionali precoci (0-2 anni). 

Il Centro effettua, inoltre, ricerche cliniche sui fattori di rischio e su altri aspetti di analisi del disturbo.

Responsabile del Centro è il dr. Renato Cerbo.

Per informazioni: 0862/368367 368627

 

L’Associazione Focolare Maria Regina

L’Associazione Focolare Maria Regina è un ente morale per la promozione dei diritti dell’infanzia, che ha attivato in Abruzzo numerose iniziative nel settore della tutela del minore e della riabilitazione, quali le comunità educative, un centro specialistico, un centro studi e formazione. 

Il Centro Studi Sociali sull’Infanzia e l’Adolescenza “don Silvio De Annuntiis” organizza azioni formative sui diversi aspetti dello sviluppo infantile (neuropsicologia e riabilitazione, maltrattamento, psicopatologie, interventi sul trauma, etc.).

 

PROGRAMMA DEI LAVORI

 

Venerdì 8 aprile 2011 – PRIMA GIORNATA DI LAVORO

8,00 – Registrazione Partecipanti

9,00 – Saluti delle Autorità
Maria Pia Di Sabatino, Presidente Anffas- Onlus Regionale Abruzzo, Referente Anffas- Onlus Nazionale
Mario Chimenti, Dirigente Federazione F.A.N.T.A.S.I.A.
Prof. Mario Nuzzo, Presidente Fondazione Tercas

Giancarlo Silveri, Direttore Generale ASL1 Avezzano, Sulmona, L’Aquila
Nicoletta Verì, Presidente Commissione Sanità Consiglio regionale d’Abruzzo

9,30 – Interventi introduttivi

Presentazione tematica del Convegno

Le esperienze di intervento sull’autismo nella Regione Abruzzo

Dr. Renato Cerbo, Neuropsichiatra Infantile, Responsabile U.O.C. Centro Regionale di Riferimento Autismo, Presidio Ospedaliero S.Salvatore, L’Aquila

Dr.ssa Idetta Galvani, Psicologa e Psicoterapeuta, Direttore operativo Fondazione Anffas, Sant’Atto, Teramo

Politiche e buone pratiche per l’implementazione di programmi d’intervento intensivo precoce

Dr.ssa Donata Vivanti, Vice-presidente F.A.N.T.A.Si.A., Vice-presidente Autism-Europe

10,40 – Pausa dei lavori

11,00 – Sessione 1: Dalla diagnosi precoce all’intervento precoce

Moderatori:

Dr. Francesco Saverio Moschetta, Psichiatra, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale, Asl di Teramo

Dr. Mario Di Pietro, Pediatra, Direttore Dipartimento Materno-Infantile, Asl di Teramo

Età e modalità di esordio della sintomatologia autistica

Prof. Roberto Militerni, Professore Ordinario di Neuropsichiatria infantile, Facoltà di Medicina, Seconda Università di Napoli

La diagnosi di autismo in età precoce: dalla clinica allo screening e ritorno

Prof. Filippo Muratori, Professore di Neuropsichiatria Infantile presso l’Università di Pisa, Responsabile dell’Unità Operativa di Psichiatria dello Sviluppo, IRCCS Stella Maris, Pisa 

Le caratteristiche dello sviluppo cognitivo nell’autismo

Dr.ssa Flavia Caretto, Psicologa e Psicoterapeuta, Docente a contratto, Università Tor Vergata, Roma, Consulente Centro di Riferimento Regionale Autismo, L’Aquila

13,00 – Discussione

13,15 – Pausa lavori

14,15 – Sessione 2: Interventi focalizzati sui genitori

Moderatori:

Dr. Vittorio Sconci, Psichiatra, Direttore del Dipartimento di Salute Mentale ASL de l’Aquila

Dr. Giovanni Visci, Pediatra e Neuropsichiatra Infantile, già Direttore U.O.C. di Pediatria, Ospedale Civile, Pescara 

Prime fasi di valutazione: coinvolgimento attivo dei genitori

Dr.ssa Francesca Maria Battaglia, Neuropsicologa, Psicoterapeuta, membro del “Gruppo autismo e altri Disturbi Pervasivi dello Sviluppo” dell’ Unità Operativa e cattedra Neuropsichiatria Infantile Università di Genova- Istituto G. Gaslini

Aiutare i genitori di bambini con autismo a partire dal primo incontro

Dr.ssa Cesarina Xaiz, Psicomotricista e Terapista della famiglia, Laboratorio Psicoeducativo, La Valle Agordina

L’esperienza di Parent Training presso il Centro Autismo di Rimini

Dr.ssa Serenella Grittani, Dirigente medico, Neuropsichiatra Infantile, Responsabile Centro Autismo e Disturbi dello Sviluppo U.O. di NPI, Ausl Rimini

16,15-16,30 – Pausa

Stress e carico familiare: valutazione ed interventi preventivi

Dr. Carlo Calzone, Specialista in Neuropsichiatria Infantile, Direttore UO Complessa di Neuropsichiatria Infantile ASM, Matera

La promozione della collaborazione tra genitori e professionisti nei servizi territoriali 

Dr. Ma rco De Caris, Psicologo e Psicoterapeuta, Presidente della Cooperativa “Nuovi Orizzonti Scientifici”, Roma, Supervisore della Riabilitazione del Centro per l’Autismo dell’Aquila, Fondazione Il Cireneo onlus 

17,40 – Discussione

Interviene Germana Sorge, Presidente ANGSA Abruzzo Onlus Vasto (CH)

18,00 – Conclusione dei lavori della prima giornata

 

Sabato 9 aprile 2011 – SECONDA GIORNATA DI LAVORO

8,30 – Sessione 3: Interventi integrati

Moderatori: 

Dr. Renato Cerbo

Dr. Goffredo Magnanimi, Pediatra, Direttore U.O.C. di Pediatria, Ospedale Mazzini, Teramo e S.Omero

Il trattamento precoce dei DSA: metodi e studi di efficacia

Dr. Giuseppe Maurizio Arduino, Psicologo, Psicoterapeuta, Specialista in Psicologia Clinica, Responsabile Centro Autismo e Sindrome di Asperger, ASL CN1, Mondovì (Cuneo). 

La valutazione funzionale del bambino per il trattamento precoce

Dr.ssa Nadia Volpe, Psicologa, Docente del Corso Integrato di Psicologia e Pedagogia per il corso Universitario per Terapisti della Neuro e Psicomotricità, Università di Roma Tor Vergata

L’intervento in rete per il trattamento di bambini con DSA

Prof. Paola Venuti, Professore di Psicopatologia Clinica, Università di Trento, Responsabile del Laboratorio di Osservazione e Diagnosi Funzionale presso il Dipartimento di Scienze della Cognizione e della Formazione, Università di Trento           

10.30-10.50-Pausa

L’Intervento precoce e il modello Denver: l’esperienza di Reggio Emilia

Dr.ssa Erica Santelli, Psicologa “Programma Autismo” , Dipartimento Salute Mentale e Dipendenze Patologiche, Ausl Reggio Emilia

Favorire la comunicazione precoce ed il linguaggio

Dr.ssa Anne Marie Hufty, Neuropsicologa clinica, Centro “Sinapsy” di Roma, docente all’Università “La Sapienza”, Roma

Il lavoro d’equipe nell’intervento precoce. L’esperienza del Centro Serapide

Dr.ssa Lisa Costagliola e coll., Psicologa e Psicoterapeuta, Coordinatrice équipe clinica Bambiniincorso, Roma, Supervisore e formatore per il Servizio Psicoeducativo per l’Autismo, Centro Serapide, Napoli, Supervisore Progetto Obiettivo Fondazione Anffas, Teramo

12,40 Discussione

Interviene Mariangela Molfese, Coordinatrice Sezione Autistica -Centro Tabor, Fondazione Papa Paolo VI, Pescara

13,00 Pausa lavori

14,00 – Sessione 4: Interventi focalizzati sul bambino

Moderatori:

Dr.ssa Idetta Galvani 

Dr. Vincenzo Ippoliti, Componente Direttivo FIMP e Presidente Regionale SIMEUP

 

Approccio neuroevolutivo nei disturbi dello spettro autistico: la terapia di scambio e di sviluppo

Dr.ssa Annalisa Monti, Neuropsichiatra infantile, Direttore Unità Operativa Complessa di NPI e Referente Gruppo Autismo Area Vasta Centro, Azienda USL 11 di Empoli, Segretario Regionale Sezione Toscana della SINPIA

Intervento precoce al bambino autistico: ABA/VB e riabilitazione logopedica

Dr.ssa Vera Stoppioni, Direttore UOC di Neuropsichiatria Infantile Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti Marche Nord, Presidio Ospedaliero Santa Croce-Fano

L’intervento psicoeducativo precoce: descrizione di un caso

Dr.ssa Antonia Ayala, Psicologa, Psicoterapeuta, Esperta in Disturbi Pervasivi dello Sviluppo, Responsabile del progetto TEACCH a Scuola, con la partecipazione di TEACCH House Onlus – Associazione di genitori

16,00-16.10 – Pausa

Un modello di intervento precoce ed intensivo 

Dr. Alessandro Frolli, Neuropsichiatra infantile, Dottorando di Ricerca della Seconda Università degli Studi di Napoli  e Supervisore di Trattamenti nei Disturbi dello Spettro Autistico

Dal gioco alle prime abilità sociali: dalla teoria agli esempi pratici

Dr.ssa Ljanka Dal Col, Psicologa e Dottore di Ricerca, Laboratorio Psicoeducativo, La Valle Agordina

L’intervento psicomotorio precoce  nel Centro Sant’Atto: una “radice  di approccio integrato”

Dr.ssa Giulia Ceccarelli, Psicologa e Psicoterapeuta, Progetto Obiettivo “Riabilitazione e trattamento del Disturbo Generalizzato dello Sviluppo”, San Benedetto del Tronto 

17,40 Discussione

Interviene Victoriano Lemme, Presidente Associazione Alba Onlus, Pescara

18,30 – Conclusione dei lavori e verifica ECM

Durante il Convegno sono previsti interventi e testimonianze dei rappresentanti delle maggiori associazioni che si occupano di autismo.

 

Iscrizioni e prenotazioni

L’iscrizione al Convegno nazionale potrà essere effettuata direttamente on-line sul sito internet www.ibambini.it, con pagamento con carta di credito, oppure inviando l’apposita cedola di prenotazione, accuratamente compilata alla Segreteria Organizzativa sia a mezzo fax (fax 085/9463199) sia per posta (Centro Studi, piazza Unicef, 64020 Scerne di Pineto (TE). Il pagamento della quota di iscrizione deve essere allegato alla cedola di iscrizione. Le iscrizioni pervenute senza pagamento non saranno accettate. A causa del numero limitato di posti (400) è consigliabile prenotare con anticipo.

Per motivi organizzativi le iscrizioni potranno essere effettuate solo fino al 31 marzo 2011. In caso di disdetta o di assenza, la quota di iscrizione non potrà essere in nessun caso rimborsata.

La quota di iscrizione comprende la partecipazione a tutte le attività congressuali, il materiale congressuale, l’attestato, gli eventuali crediti professionali.

Il primo step di quote agevolate scade il 28.02.2011 con il primo lancio del programma. Il secondo step scadrà il 31.03.2011. Sarà possibile iscriversi dopo tale data, anche sul posto (on site), versando la quota a tariffa piena.

Le quote possono essere versate:

  • tramite carta di credito sul sito www.ibambini.it, 
  • tramite bonifico bancario presso il seguente conto corrente bancario, specificando nella causale “Convegno autismo”:
    IBAN IT18E0606077001CC0760010403 
    Intestato a Associazione Focolare Maria Regina, Presso Tercas – Cassa di Risparmio della Provincia di Teramo, Filiale di Scerne di Pineto;
  • tramite conto corrente postale n. 13375647, intestato a Associazione Focolare Maria Regina – 64020 SCERNE DI PINETO (TE), specificando nella causale “Convegno autismo”.

Sono altresì accettati assegni non trasferibili intestati all’Associazione Focolare Maria Regina ed inviati alla Segreteria Organizzativa allegando la cedola di iscrizione.

  Entro il 28.02.2011  Dal 01.03 al 31.03.2011 Dopo il 31.03.2011 (On-site)
Iscrizione individuale € 120,00 € 140,00 € 160,00
Iscrizione tramite Ente € 150,00 € 170,00 € 190,00
Studenti o specializzandi*
Insegnanti di sostegno*
€ 70,00 € 90,00 € 100,00

Per “iscrizione individuale” si intende l’iscrizione pagata personalmente dal partecipante.

Per “iscrizione tramite ente” si intende l’iscrizione pagata dall’Ente o Organizzazione di appartenenza.

*L’agevolazione è applicabile agli studenti universitari di età inferiore ai 30 anni ed agli specializzandi iscritti ad una scuola di specializzazione pubblica, allegando copia del certificato di frequenza all’Università e di un valido documento di riconoscimento. La stessa agevolazione è praticabile agli insegnanti di sostegno che operano presso le scuole, allegando copia di un attestato di servizio. I posti disponibili per studenti o specializzandi ed insegnanti di sostegno sono fino ad un massimo di 50. Pertanto, per le agevolazioni, saranno considerate solo le prime 50 domande pervenute.

 

Educazione Continua in Medicina

Per questo evento scientifico è stato richiesto l’accreditamento ECM presso il Ministero della Salute – Agenas per medici, psicologi, educatori professionali, terapisti della neuro e psicomotricità dell’età evolutiva, logopedisti, fisioterapisti, terapisti occupazionali, tecnici della riabilitazione psichiatrica, infermieri, infermieri pediatrici. Sul sito del Convegno sarà possibile conoscere il numero dei crediti attribuiti non appena saranno comunicati dall’Agenas. 

 

Crediti per assistenti sociali

Sono stati richiesti crediti formativi al Consiglio nazionale dell’Ordine degli Assistenti sociali (CNOAS).

 

Docenti delle scuole di orgni ordine e grado e personale scolastico

La partecipazione al convegno consente l’esonero dall’obbligo del servizio per il personale scolastico, in quanto il Centro Studi Sociali “Don Silvio De Annuntiis” è stato incluso dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca nell’elenco dei soggetti accreditati per la formazione del personale della scuola con Decreto del 28.07.2008.

 

Poster

Sono previsti spazi espositivi per poster inviati dai partecipanti. I poster devono essere preventivamente inviati alla segreteria organizzativa entro il 15.03.2011.

 

Sistemazione Alberghiera

 

La sede del Convegno

Il Convegno si svolge presso il Parco della Scienza di Teramo.

Il Parco della Scienza sorge nel Quartiere Gammarana di Teramo. Inaugurato il 6 maggio 2008, il complesso nasce su una superficie di 11mila metri quadrati, di cui oltre seimila coperti e ampio parcheggio. Si tratta di una struttura che comprende una ludoteca scientifica dedicata in particolare al mondo della scuola, un Museo della Fisica e dell’Astrofisica, la sede di due organismi quali il COPE e l’Eurispes e un ampio auditorium. Il Parco della Scienza è stato realizzato dal Comune di Teramo, in collaborazione con la Regione Abruzzo e la Provincia. Per la progettazione e la gestione degli spazi attivi al suo interno ci si è avvalsi della collaborazione delle tre università d’Abruzzo e dell’Istituto di Fisica Nucleare, in particolare con i Laboratori del Gran Sasso e dall’Osservatorio Astronomico di Collurania.

L’Auditorium è un ampio spazio per convegni, conferenze e concerti. Ha una capacità di circa 400 posti, con possibilità di video proiezioni, video conferenze e apparato tecnologico d’avanguardia. Nella struttura sono state abbattute le barriere architettoniche.

Indirizzo:

Parco della Scienza – via A. De Benedictis, 1 – Quartiere Gammarana – 64100 TERAMO.

Il Parco della Scienza può essere facilmente raggiunto dalla Stazione ferroviaria a piedi (circa 1,2 km) o dal centro con Linea urbana 1 e 5 (www.staur.it).

 

Come arrivare a Teramo

TRENO:

Da Nord e Sud linea ferroviaria adriatica. Stazione principale: Giulianova.
Da Giulianova collegamento ferroviario con Teramo o collegamenti con autobus di linea.
Info: www.ferroviedellostato.it

AUTOBUS:

Linee regionali della società ARPA (Autolinee Regionali Pubbliche Abruzzesi). Collegamenti diretti con Roma.
Info: www.arpaonline.it

Linee interregionali private con collegamenti da numerose località italiane (tra queste Napoli, Genova, Milano, Bologna, Roma, Messina, Agrigento, etc.). Info: www.baltour.it
Altre informazioni: www.tuttoteramo.it

AUTO:

Da nord e sud, Autostrada A14 Bologna-Taranto (Uscita: Teramo – Mosciano Sant’Angelo).
Da Roma, Autostrada A24 (uscita: Teramo).
Info: www.autostrade.it

AEREO:

Aeroporto Internazionale d’Abruzzo – Via Tiburtina Km 229,100 – 65131 PESCARA
Tel. 899.130310 – Fax 085.4324207
Info sui collegamenti: www.abruzzo-airport.it

 

Author: Brian

Share This Post On
You are not authorized to see this part
Please, insert a valid App IDotherwise your plugin won't work.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *