Mutilazioni genitali femminili

 

 

Associazione

DALLA PARTE DEI MINORI

Ravenna Casa del Volontariato Via Oriani, 44

e-mail dallapartedeiminori@racine.ra.it

In collaborazione con: Centro Italiano di SessuologiaServizio Sessuologia, Dipartimento di Psicologia, Università di Bologna

 Mutilazioni genitali femminili

Ravenna 15 maggio 2009

Ravenna, Pala De Andrè, viale Europa 1
Sala Rossa

 

PROGRAMMA

Ore 09.00-9.30: Registrazione dei partecipanti 

Ore 09.30: Introduzione e saluto delle Autorità

Moderatore: M. Di Tommaso Ginecologa, Medico legale, Università di Firenze

Ore 10.30: Epidemiologia, classificazione ed aspetti clinici

L. Catania Ginecologa, Sessuologa C.I.R.S.

Ore 11.30: Interventi terapeutici riparativi: la deinfibulazione

O. H. Abdulcadir Ginecologo, Direttore del Centro Regionale di Riferimento per la Prevenzione e la Cura delle Complicanze delle MGF, Ospedale Careggi di Firenze

 Ore 12.30: Lo stato dell’arte in tema di MGF nella provincia di Ravenna

E. Esposito Ginecologo, AUSL Ravenna, Reparto di Ostetricia Ginecologia, P.O. Lugo

Ore 13.00: Discussione

Ore 13.30: Pausa pranzo

Moderatore: G. Ceroni Ginecologo, Sessuologo, Presidente Associazione “Dalla parte dei minori”

Ore 14.45: Aspetti psicologici e sessuali, Tampelli Psicologa, Sessuologa, Università di Bologna

Ore 15.30: Mutilazioni genitali femminili: profili penali

S. Canestrari Ordinario di Diritto Penale, Preside della Facoltà di Giurisprudenza, Università di Bologna

Ore 16.30: MGF: un caso di difficile dialogo tra “stranieri morali”

P. Funghi Bioeticista, Università di Siena

Ore 17.30: Verifica ECM

Ore 18.00: Chiusura dei lavori e distribuzione attestati

Convegno

– MUTILAZIONI GENITALI FEMMINILI –

L’Organizzazione Mondiale della Sanità stima che nel mondo circa 130 milioni di donne abbiano subito mutilazioni genitali e che 6000 bambine al giorno vengano costrette alla stessa sorte. Fino a qualche decennio fa le MGF rappresentavano un fenomeno circoscritto geograficamente. Negli ultimi anni però, per effetto dei flussi migratori, tale fenomeno si è esteso anche nei Paesi Occidentali. L’Italia è ormai il primo paese in Europa per il più alto numero di donne mutilate: tra le 20 e le 30 mila donne immigrate hanno subito una mutilazione genitale e circa 5 mila bambine ne sono a rischio. Il fenomeno mutilatorio è dunque diventato un problema d’attualità che investe diversi aspetti: responsabilità penali; assistenza e deontologia medica; riabilitazione medica e psicologica; prevenzione – dissuasione.

La pratica delle MGF porta con sé al di là di un involucro culturale, un’estrema complessità di significati, problematiche ed interpretazioni. Per questa ragione l’analisi dell’evento mutilatorio necessita di un approccio conoscitivo che associ allo sguardo antropologico, la prospettiva psico-sessuale, quella bio-medica e quella giuridico-legale. Nei contesti di accoglienza, assistenza e cura si evidenzia spesso una mancanza di conoscenze specifiche che tengano conto della realtà e dei bisogni somato-psichico-relazionali della donna mutilata e nonostante le nuove leggi lo prevedano i percorsi di formazione e l’assistenza e la prevenzione multiprofessionale al problema MGF tardano ad attuarsi.

Scopo duplice del convegno è quello di fornire strumenti conoscitivi e di approfondimento per un inquadramento esaustivo al fenomeno MGF dai diversi punti di vista che lo compongono: antropologico, medico, psicologico, sessuologico, giuridico; nonché proporre strumenti operativi mirati ad un approccio integrato, per una corretta diagnosi, cura, riabilitazione, prevenzione e promozione della salute psico-fisico-sessuale delle donne con MGF.

È previsto accreditamento ECM per medici e psicologi.

Non vi sono costi di iscrizione. 

Con il patrocinio di:

– Provincia di Ravenna

– Comune di Ravenna

– AUSL di Ravenna

– Ordine degli Avvocati della provincia di Ravenna

– Ordine del Medici della provincia di Ravenna

– Ordine degli Psicologi della Regione Emilia Romagna

Segreteria Scientifica

Servizio di Sessuologia, Dipartimento di Psicologia, Università di Bologna

Responsabile Prof. Giorgio Rifelli

Centro Italiano di Sessuologia 

Segreteria Organizzativa

Associazione “Dalla parte dei minori”

Gianpaolo Giannaccaro

Dott.ssa Anna Tampelli

Per informazioni

Tel. 331 – 3724829 340 – 1165987

e-mail: gianpaolo.giannaccaro@poliziadistato.it

anna.tampelli2@unibo.it

Fabio Fareri

Author: Fabio Fareri

Share This Post On
You are not authorized to see this part
Please, insert a valid App IDotherwise your plugin won't work.

Submit a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *